La Casa dei Tre Oci inaugura giovedì 10 settembre 2015 la mostra Sguardo di donna, a cura di Francesca Alfano Miglietti. Lo spazio espositivo ospita fino a domenica 8 dicembre 2015 le fotografie di venticinque autrici, pensate e scelte per orientare lo sguardo e la mente verso un mondo che parla di diversità, responsabilità, compassione e giustizia.
Antonio Marras firma l’allestimento con una scenografia capace di trasportare il visitatore all’interno delle storie che si leggono sulle pareti: un’esperienza nell’esperienza, in cui anche l’allestimento diventa parte fondamentale della narrazione e crea la relazione tra gli spazi della Casa e le opere fotografiche.
Sguardo di donna intreccia, mescola, ibrida, somma, elementi vari quali sguardi, esistenze, potenze, emozioni e alterazioni, attraverso due elementi costanti: le autrici sono tutte donne e il ‘mezzo’ utilizzato è sempre la fotografia.
Tutte le autrici sono soggetti agenti, tutte hanno scelto di “stare al mondo”, scrutando, riprendendo e guardando cosa costantemente del mondo cambia: un vero e proprio itinerario di visioni, orizzonti, scorci.
Hanno scelto la fotografia come territorio identitario, simbolico, erotico, politico e poetico, non per rappresentare e indagare le loro storie personali, ma per dare voce ad alcune delle più potenti tensioni del contemporaneo: l’identità, la relazione, la violenza, la differenza.25 storie, 25 sguardi singolari sul mondo, sull’altro, sulla relazione, attraverso circa 300 opere di: Diane Arbus, Martina Bacigalupo, Yael Bartana, Letizia Battaglia, Margaret Bourke-White, Sophie Calle, Lisetta Carmi, Tacita Dean, Lucinda Devlin, Donna Ferrato, Giorgia Fiorio, Nan Goldin, Roni Horn, Zanele Muholi, Shirin Neshat, Yoko Ono, Catherine Opie, Bettina Rheims, Tracey Rose, Martha Rosler, Chiara Samugheo, Alessandra Sanguinetti, Sam Taylor Johnson, Donata Wenders, Yelena Yemchuk. Tutte autrici che con le loro immagini affrontano i temi profondi dell’esistenza umana: la vita, la morte, l’amore, il corpo, l’identità, mettendo in luce differenze, conflitti, sofferenze, relazioni, paure, mutazioni.