Dieci candide camicie bianche di cotone. Vaporose e preziose, vecchie e sapienti. Dieci antiche camicie bianche approdate da vite già trascorse in luoghi lontani. Il caso le ha fatte incontrare e insieme, smontate, rimodellate, riunite, imbellite da cento pizzi diversi, da ricami, da fori di sangallo, da intarsi, da ghirlande e da mille pois di luce, creano una nuova vita: l’abito bianco. L’abito bianco, di cotone impalpabile, evanescente, illimitato e illuminato da più di cinquecento cristalli Swarovski è pronto per vestire una principessa. È per la principessa Leyla quest’abito, per viaggi ultraterreni, per solcare la via lattea, per attraversare universi. Un abito che riflette una luce preziosa, intensa che incanta, che mette in fuga le ombre, infonde coraggio, energia e gioia di vivere. Ci portano in un mondo fatato dove una principessa indossa un abito lungo di candido bianco. È di cotone pieno di ricami impazziti, di ghirlande di tessuto di pizzi, realizzato dal taglio di dieci camicie. Cotoni ricamati che hanno vissuto vite antiche. Vite indossate da vaporose camicie in sangallo. È una principessa di bianco vestita ricoperta di luce che appare. Luce preziosa, intensa che mette in fuga le ombre, infonde coraggio, energia e gioia di vivere.